Whirlpool, la prima protesta dell'era Draghi: "C'è impegno a prorogare blocco licenziamenti"

I lavoratori dello stabilimento Whirlpool di Napoli tornano a protestare sotto il ministero dello Sviluppo Economico. "Siamo partiti con Di Maio, poi è arrivato Patuanelli e ora c'è Giorgetti, speriamo che dopo tre ministri diversi si riesca a trovare una soluzione concreta", spiega Roberto Benaglia della Fim-Cisl."Whirlpool non è un'azienda 'zombie' ma è solo una multinazionale che vuole spostare la produzione per risparmiare sul costo del lavoro", aggiunge Barbara Tinagli della Fiom. Nel corso della mattinata una delegazione di rappresentanti sindacali e dei lavoratori è stata ricevuta dal neo ministro Giorgetti. "Si è impegnato a lavorare per prorogare il blocco dei licenziamenti - afferma al termine Tinagli -. Non c'è nessuna garanzia al momento, ma ci ha detto che la volontà è quella".

di Francesco Giovannetti

Gli altri video di Economia