Italian Tech Week 2021, la bistecca stampata in 3D (e vegetale) che arriva nei supermercati nel 2022

"Su scala industriale possiamo produrne una tonnellata all'ora. Pronti per i supermercati nel 2022". Giuseppe Scionti, fondatore e ceo di Novameat, spiega al festival Italian Tech Week in corso a Torino, origini e prospettive della sua invenzione. "Grazie a un complesso processo di biostampa - racconta - riuscimmo a creare il primo prototipo. Ma non volevamo limitarci al fenomeno di curiosità, adesso stiamo affinando la produzione di massa". La carne viene riprodotta sfruttando una base d'acqua impastata con ceci gialli, oli vegetali e, volendo, grassi. Scionti, che proviene dalla ricerca e dalla stampa di tessuti organici da sfruttare per utilizzi medici, sottolinea l'impatto positivo in termini ambientali di questo prodotto: "Per produrre ogni hamburger animale si utilizzano circa 15.000 litri di acqua, noi ne impieghiamo il 90% in meno, a parità di valori nutrizionali".

 

Di Andrea Lattanzi

Gli altri video di Tecnologia